Fuoritraccia

Newsletter

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Errore
  • JUser::_load: Unable to load user with id: 90
Home » News » Cine Week per Entr'Acte
A+ R A-
15 Dic

Cine Week per Entr'Acte In evidenza

Valuta questo articolo
(0 Voti)
La Cinema Mundi Cooperativa Onlus, con il sostegno e il contributo del Municipio Roma VI, gestirà il Progetto Cine Week che verrà realizzato da Sabato 16 a Domenica 31 Dicembre 2017 al Casale Rosso (Via Raoul Chiodelli, 103) e alla Biblioteca Collina  della Pace (Via Bompieri, 16).
Il Progetto, declinato con l'iniziativa ENTR’ACTE, nasce per mostrare agli abitanti del VI° Municipio di Roma (ma non solo) le differenze tra Cinema e Televisione, tra partecipazione attiva e passiva davanti alle immagini. E’ per questo motivo che verrà presentata a spettatori diversificati - per cultura, formazione ed età – una serie di proiezioni, creando al tempo stesso momenti di incontro tra autori di pregio e cittadini interessati al Cinema.
La rassegna prevede le seguenti tematiche, ad ognuna delle quali verranno dedicati due giorni consecutivi: 1. Cartoon, Film e Teatro per Famiglie; 2. Animazione d’Autore e Cinema Grottesco in Italia; 3. Documentari e Cortometraggi; 4. Maratona e Notte Bianca Horror. All'interno di questi quattro spazi verrà costruita una serie di proiezioni, laboratori e spettacoli teatrali, musicali, cinematografici, nonché svariati incontri che - attraverso diverse fasce d'età - coinvolgeranno con continuità bambini, adolescenti, famiglie, ragazzi, adulti, anziani, cinefili.  ENTR'ACTE prevede inoltre animazioni multidisciplinari sulla Storia e Linguaggio del Cinema attraverso sequenze cinematografiche, performance teatrali/musicali ed effetti sonori e visivi, nonché laboratori/spettacoli per bambini ed adolescenti, mentre i ragazzi dai 15 ai 19 anni verranno coinvolti in una serie di incontri didattico-formativi.
 
 
Le proiezioni e gli incontri con gli autori si terranno al Casale Rosso (Via Raoul Chiodelli, 103, zona Ponte di Nona) e saranno sempre presentati da Fabio Meloni, già Direttore del Nuovo Cinema Aquila dal 2008 al 2015, e dall’attore Giulio Mezza. Saranno presenti i registi Pippo Delbono (vincitore del David di Donatello e del Premio Ubu), Angelo Orlando (vincitore del David di Donatello e del Premio Solinas), Luigi Pastore (ex-Direttore dell'Italian Horror Fest Città di Nettuno), Francesco Cinquemani (ex-Direttore del Festival Internazionale del Cinema di Ostia), Michele Mezza (giornalista e saggista, creatore di Rainews24), il cineasta-fumettista Pino Borselli, Emanuela Ponzano, Kassim Yassin, Giuseppe Sciarra, Fabio Romanelli, gli attori Mirko Frezza, Roberta Garzia e Giada Lorusso, i produttori Roberto Baratta e Pier Francesco Aiello, il saggista e critico cinematografico Francesco Lomuscio, il musicista Marcello Fraioli (che curerà la sonorizzazione del classico del muto “Entr’Acte”, che da il nome alla rassegna). I laboratori si terranno alla Biblioteca Collina della Pace (Via Bompieri, 16, Borgata Finocchio) e saranno curati da ‘Le Moscerine’ nonché dalla coppia di attrici Erika Zambelli e Valeria Romanelli.
 
Verranno inoltre proiettati lavori candidati all’Oscar e premiati al Festival di Cannes, al Festival del cinema d’animazione di Annecy, al Festival del cinema fantastico di Sitges, al Locarno Film Festival e al Torino Film Festival.  Alcuni particolari Focus verranno dedicati a due casa di produzione italiane - la pluripremiata ‘Lanterna Magica’, dedita al cinema d’animazione, e la ‘Revok’, attiva nel corto d’ispirazione fantastico-visionaria - ai cortometraggi della ben nota coppia di autori filmici e teatrali Flavia Mastrella ed Antonio Rezza, ai documentari dedicati da Giancarlo Soldi ai fumetti della Sergio Bonelli Editore. Da non perdere poi la retrospettiva completa dei documentari di ricerca firmati da Pippo Delbono e l’omaggio al Maestro del Cinema horror-indie statunitense George A. Romero, recentemente scomparso.
 
La direzione artistica ha inteso premiare nella selezione il cinema italiano, per lo più indipendente, che ha dimostrato di possedere un spiccata sensibilità per l’espressività dell’immagine - specie se realizzato da autori che portano avanti una ricerca filmica parallela a quella teatrale - i cineasti molto attivi al di fuori dei confini nazionali (e spesso più premiati ed apprezzati all’estero che in Italia), i settori fin troppo trascurati dalla nostra industria filmica (il cinema di genere e sperimentale, che spesso si equivalgono), l’immaginario visionario, modernista e di ‘pura immagine’ che non rinuncia ad affrontare problematiche ben rappresentative del nostro paese quali il razzismo, l’immigrazione, il terrorismo, la precarietà, il rapporto col passato e con la religione, l’alienazione e l’emarginazione, i disagi familiari, la periferia. Il tutto traendo ispirazione dal Manifesto del cinema dadaista “Entr’Acte” (1924) di Renè Clair, nato per essere proiettato durante l’intervallo tra i due tempi di un balletto e divenuto in breve tempo l’opera-simbolo della Settima Arte intesa come forma d’avanguardia artistica. Una storia che speriamo sia prossima a ripetersi.
 
L'iniziativa è gratuita fino ad esaurimento dei posti disponibili.
 
Maggiori informazioni sul programma nel dettaglio alla pagina facebook 

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.