Fuoritraccia

Newsletter

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Home » Recensioni
A+ R A-
Recensioni
    Provincia di Taranto, in un'estate rovente fra splendidi tramonti soffocati dal mostro metallurgico dell'ILVA, sul fiorire degli anni novanta, quando la fine della Prima Repubblica si alterna a "Non è la Rai", forze politiche di dubbio rinnovamento, come Vito Cicerone (Antonio Gerardi), si insinuano sulle traballanti macerie dei…
Pubblicato in Recensioni
Leggi tutto... 0
Proverò a raccontare se non tutte almeno una parte delle sensazioni e impressioni ricevute ieri sera durante la visione del nuovo film del regista russo che appena un mese fa si è aggiudicato il Leone d’oro a Venezia come miglior film. Ho esordito dicendo “proverò” perché gli argomenti e le…
Pubblicato in Recensioni
Leggi tutto... 3
E’ possibile accettare la morte quando si è giovani e belli? ...e non solo. E’ possibile accettare la vita quando, giovani e belli, si proviene dalla morte, si è rimasti soli e si va incontro di certo a un altro lutto? Sembrerebbe di sì. O almeno a Hollywood qualcuno ci…
Pubblicato in Recensioni
Leggi tutto... 11
  Ieri sera al Nuovo Sacher ho visto questo piccolo, breve, delicatissimo film francese presentato con successo a Berlino e in diversi festival minori. Fortunatamente e inconsapevolmente è stato proiettato dai bravi esercenti morettiani in versione originale e dico fortunatamente perché se il doppiaggio è sempre da evitare lo è…
Pubblicato in Recensioni
Leggi tutto... 1
  Il teorema di Sorrentino applicato al thriller ...“Non sottovalutare le conseguenze dell’amore”… Il cinquantenne Titta Di Girolamo plasmato da Paolo Sorrentino se l’era appuntato e Driver, l’autista di auto di Los Angeles che di giorno lavora come stuntman per le produzioni cinematografiche e di notte guida le auto per…
Pubblicato in Recensioni
Leggi tutto... 0
  Cheyenne (Sean Penn) è una rockstar non più giovanissima che è uscita dal giro. Ha suonato con i grandi, tra cui Mick Jagger e David Byrne (che compare in persona nel film), tant'è che la gente lo riconosce ancora per strada, suo malgrado. Nonostante continui a tenere i capelli…
Pubblicato in Recensioni
Leggi tutto... 5
  La settimana scorsa ho vissuto il piacevole ritorno alla sala dell’Eurcine, che ricordavo come una delle più confortevoli di tutta Roma. Anche questa ovviamente è stata “frantumata” in 4 mini-sale, ma per fortuna il film scelto era proiettato nella sala più grande e di conseguenza l’impatto traumatico sulla mia…
Pubblicato in Recensioni
Leggi tutto... 0
  Si completa con “Terraferma” la – quasi involontaria – trilogia sul mare di Crialese. Dopo “Respiro” e “Nuovo Mondo”, con quest'ultima fatica, il regista fa parlare e riflettere il pubblico di Venezia in particolare per l'attenzione prestata ai fatti di cronaca e per la ricerca di un' estetica davvero…
Pubblicato in Recensioni
Leggi tutto... 1
  Fra i primi film presenti a Venezia (in concorso alle Giornate degli Autori) già usciti nelle sale italiane c’è il nuovo film di Daniele Gaglianone “Ruggine” che ieri sera sono andato a vedere nella sempre accogliente e fresca sala trasteverina dell’Alcazar che fra l’altro ha un impianto audio e…
Pubblicato in Recensioni
Leggi tutto... 2
L'attore Francesco Maria Dominedò, relativamente noto al cinema ed in televisione per ruoli al limite della legge (La squadra, Fatti della banda della Magliana, Il rabdomante) e con un background da regista, torna dietro la macchina da presa in grande stile con questa nuova opera. 5 (Cinque), ispirato ad una…
Pubblicato in Recensioni
Leggi tutto... 1